Montaggio dei Bagni Prefabbricati

INSTALLAZIONE TRAMITE RULLAGGIO

La cellula, appesa alla gru o sostenuta dalle forche del muletto, verrà posata su rulliere speciali fornite dal produttore e rullata fino alla posizione finale.

Nel caso in cui non fosse presente un aggetto scoperto su cui posare la cellula prima del rullaggio sarà presente una piattaforma di carico, adatta ad essere fissata ai fianchi dell’edificio e riposizionata da un piano all’altro in base alle esigenze. In questi casi le rulliere verranno posti sulla piattaforma e la cellula dovrà essere abbassata lentamente su di esse per mezzo della gru.

Utilizzando la gru, una volta svitati i cappi dalle boccole bisognerà ripristinare il polietilene in corrispondenza dei fori e aggiustare eventuali lacerazioni causate dallo scarico.

Per edifici di altezze ridotte è possibile semplificare le operazioni di installazione portando le cellule ai piani tramite manitù per il successivo rullaggio. 

    

I punti di appoggio per il rullaggio sono sempre tre: due rulliere fisse, poste vicine ai due angoli posteriori della cellula, ed un transpallet posto in posizione centrale lungo la facciata anteriore in modo da facilitare le manovre. La cellula dovrà essere posata su spessori in acciaio, cls, plastica o neoprene posti nei punti e con le altezze indicate sulle prescrizioni di montaggio (nell’immagine si notano alcune cellule nella posizione definitiva ed altre solo stoccate). 

       

È ovviamente necessario che il percorso del rullaggio della cellula sia liscio e livellato e che ci sia spazio sufficiente per permetterne il passaggio. Per spingere e manovrare manualmente la cellula fino alla posizione finale, in cui deve essere posata, sono necessarie 3-4 persone.

In casi particolari, come per esempio altezze ridotte degli interpiani, verranno applicati rulli/ruote speciali ai lati della struttura della cellula invece che sotto al basamento. 

Le cellule di dimensioni ridotte possono essere rullate fino alla posizione finale unicamente tramite transpallet elettrico con forche attrezzate con rulli di carico che arrivino alla parete posteriore. 

  

Per liberare le rulliere quando la cellula è in posizione, si utilizzano normali sollevatori idraulici. 

       

In qualsiasi caso, è essenziale controllare che la superficie sotto la cellula sia perfettamente a livello per evitare distorsioni.

 

INSTALLAZIONE TRAMITE GRU

Si tratta del metodo più semplice e veloce per il quale sono sufficienti una persona che manovra la gru e due persone che accompagnano la cellula fino alla posizione finale.

Anche in questo caso la cellula dovrà essere posata su spessori in acciaio, cls, plastica o neoprene posti nei punti e con le altezze indicate sulle prescrizioni di montaggio. 

    

Secondo le esigenze di cantiere, l’installazione tramite gru permette di gestire facilmente anche il posizionamento delle cellule su eventuali scassi, ribassamenti o su basamenti, spessori, pedane, piattaforme o rialzi.

  

Anche in questo caso, una volta svitati i cappi dalle boccole, bisognerà ripristinare il polietilene in corrispondenza dei fori e aggiustare eventuali lacerazioni causate dallo scarico.

 

PARTICOLARI ACCORGIMENTI

Una volta installate le cellule, evitare di asportare o deteriorare il telo protettivo in polietilene e anzi, in caso di ambienti molto umidi, bisogna di proteggere ulteriormente le cellule con teloni o altro materiale resistente contro le intemperie.

 

COLLEGAMENTO AGLI IMPIANTI CENTRALI

A questo punto le cellule sono state installate e sono pronte per essere collegate agli impianti principali. 

  

COPYRIGHT © STERCHELEGROUP® - Web Agency > Marketing Km Zero